1 Read eBook for: commedia della morte [PDF]

Commedia Della Morte

Commedia della Morte PDF

Get This Book

Author: Chelsea Quinn Yarbro
Publisher: Macmillan
ISBN: 1429988177
Size: 10.15 MB
Format: PDF, ePub, Docs
Category : Fiction
Languages : en
Pages : 432
View: 6440


Chelsea Quinn Yarbro's modern classic, Hotel Transylvania, introduced the Count Saint-Germain and his beloved, Madelaine de Montalia. The Count is one of the most critically acclaimed vampire characters ever created, with dedicated fans who have followed his adventures through more than twenty novels, dozens of short stories, and thousands of years of human history. But of all the women the Count has loved, the most popular is the beautiful, ever-youthful Madelaine. In Commedia della Morte, Saint-Germain learns that Madelaine—now a vampire—has been arrested by France's Revolutionary Tribunal and is soon to lose her head. Desperate to rescue her, the Count sneaks into France with a troupe of actors led by the glamorous Photine, who soon becomes Saint-Germain's mistress. Photine's teenage son, driven by jealousy and revolutionary fervor, betrays the Count. Now Saint-Germain's life, as well as Madelaine's, hangs in the balance, in this darkly romantic historical vampire novel. At the Publisher's request, this title is being sold without Digital Rights Management Software (DRM) applied.

Wegens Sterfgeval Gesloten

Wegens sterfgeval gesloten PDF

Get This Book

Author: Jan Wolkers
Publisher:
ISBN:
Size: 49.74 MB
Format: PDF, Kindle
Category :
Languages : nl
Pages : 55
View: 6327



The Rise Of The Diva On The Sixteenth Century Commedia Dell Arte Stage

The Rise of the Diva on the Sixteenth Century Commedia dell Arte Stage PDF

Get This Book

Author: Rosalind Kerr
Publisher: University of Toronto Press
ISBN: 1442649119
Size: 38.95 MB
Format: PDF, ePub, Docs
Category : Drama
Languages : en
Pages : 216
View: 1753


"This book examines the emergence of the professional actress from the 1560s onwards in Italy. Tracing this development from actresses' earliest appearances as sideshow attractions to their attainment of international stardom, Rosalind Kerr explores the ways in which actresses used their talents and sex appeal to further their careers and establish the cult of the diva in Italy and beyond." -- dust jacket

Seventeenth Century Opera And The Sound Of The Commedia Dell Arte

Seventeenth Century Opera and the Sound of the Commedia Dell   Arte PDF

Get This Book

Author: Emily Wilbourne
Publisher: University of Chicago Press
ISBN: 022640157X
Size: 41.19 MB
Format: PDF, Mobi
Category : History
Languages : en
Pages : 229
View: 7183


This book considers the relationship between commedia dell arte and early operatic forms, from the court operas of the first years of the seventeenth century, through semi-private productions in Rome, to the public stages of Venice over fifty years later. While musicology has largely ignored the commedia dell arte, except in cases of specifically comic opera characters, this book offers a corrective. The importance of serious commedia characters and situations for the development of opera is articulated, with particular attention given to the prime donne innamorate and the use of lament. Through a series of case studies that situate side by side commedia dell arte plays, pedagogical texts on acting, and some of the century s best-known operatic works, the book illustrates how sound itself functioned as a crucial and influential component of commedia dell arte dramaturgy. Furthermore, it argues that the aural epistemology of the commedia dell arte theatre in which the gender, class, geographic origins, motivations and predilections of each character were audible in their voice trained Italian audiences in habits of listening that rendered the musical drama of opera verisimilar according to existing dramatic norms, thus underwriting the success of the genre. Vincenzo Galilei s 1581 exhortation for composers to listen to the speech of the commedia actors for inspiration on how to make their music expressive is used to contextualize the link between the sound of the commedia dell arte and that of early opera.The first chapter introduces commedia dell arte and its stock characters, with particular attention paid to the sound of the genre as a whole and the use of music within spoken dramatic performances. Subsequent chapters examine Monteverdi s early opera "L Arianna "(of which only the famous lament survives) and his "Il Ritorno d Ulisse" and "L incoronazione" "di Poppea," as well as some of the first operas in the comic vein, often written by commedia practitioners such as Giovan Battista Andreini. The conclusion looks at how the new genre of opera, both serious and comic, comes to fruition in Cavalli s large-scale Venetian operas of the 1650s. Throughout, the book articulates the productive overlapping of the worlds of commedia dell arte and early opera, from shared audiences and performing venues, to shared actors/singers (especially female, such as the first Arianna, the actress and Giovan Battista s wife, Virgina Ramponi Andreini), who brought their spoken-theater prowess to their impersonation of operatic characters and helped disseminate the new genre on the Italian stage and beyond. "

The Venetian Origins Of The Commedia Dell Arte

The Venetian Origins of the Commedia dell Arte PDF

Get This Book

Author: Peter Jordan
Publisher: Routledge
ISBN: 1136488243
Size: 17.74 MB
Format: PDF, Mobi
Category : Performing Arts
Languages : en
Pages : 250
View: 6299


The Venetian Origins of the Commedia dell'Arte is a striking new enquiry into the late-Renaissance stirrings of professional secular comedy in Venice, and their connection to the development of what came to be known as the Commedia dell’Arte. The book contends that through a symbiotic collaboration between patrician amateurs and plebeian professionals, innovative forms of comedy developed in the Venice region, fusing ‘high’ and ‘low’ culture in a provocative mix that had a truly mass appeal. Rich with anecdotes, diary entries and literary – often ribald – comic passages, Peter Jordan's central argument has important implications for the study of Venetian art, popular theatre and European cultural history.

Scenari Inediti Della Commedia Dell Arte

Scenari inediti della commedia dell arte PDF

Get This Book

Author: Adolfo Bartoli
Publisher:
ISBN:
Size: 22.90 MB
Format: PDF, ePub, Docs
Category : Commedia dell'arte
Languages : it
Pages : 301
View: 2105



Esopo In Citt Commedia Da Rappresentarsi Nel Teatro Di Sant Angelo

Esopo in citt    Commedia da rappresentarsi nel Teatro di Sant Angelo PDF

Get This Book

Author: Gasparo Gozzi
Publisher:
ISBN:
Size: 52.57 MB
Format: PDF
Category :
Languages : it
Pages : 93
View: 5553



La Divina Commedia Dell Inferno Del Purgatorio Canto 1 18

La divina commedia  Dell Inferno  Del Purgatorio  canto 1 18  PDF

Get This Book

Author: Dante Alighieri
Publisher:
ISBN:
Size: 68.19 MB
Format: PDF
Category : Miniature books
Languages : it
Pages :
View: 1668



The Commedia Dell Arte In Naples Edizione Italiana

The Commedia Dell arte in Naples  Edizione italiana PDF

Get This Book

Author: Francesco Cotticelli
Publisher:
ISBN:
Size: 60.51 MB
Format: PDF, Kindle
Category : Commedia dell'arte
Languages : en
Pages : 569
View: 2991



Il Sotteraneo Della Morte

Il Sotteraneo della Morte PDF

Get This Book

Author: Emilio Salgari
Publisher: eBook Free
ISBN:
Size: 46.20 MB
Format: PDF, ePub
Category :
Languages : en
Pages : 325
View: 6628


La vicenda si svolge in Cina dal giugno 1900, periodo in cui è in atto la Rivolta dei boxer. 1. Le rovine di Khang-hi. Il mandarino Ping-Ciao e il manciù Sum, ufficiale della guardia imperiale, si recano alle rovine di Khang-hi, dove si svolgerà una riunione del Giglio azzurro, società segreta che appoggia il movimento dei boxer, che vogliono distruggere gli occidentali e scacciare dalla Cina cristiani ed europei. Ping-Ciao odia in particolare un prete, il missionario padre Giorgio, che accusa di avere convertito al cattolicesimo suo figlio Wang. 2. Il capo del Giglio azzurro. Alla riunione assiste anche il quindicenne Sheng, guardiano delle rovine. Egli però è anche al servizio del diciottenne Enrico Muscardo, figlio dell'imprenditore ed ex bersagliere Roberto, fratello di padre Giorgio, in Cina per affari al seguito del missionario. Sheng corre ad avvertire Enrico che un imminente pericolo minaccia lui e la sua famiglia. 3. Il missionario. Sheng ed Enrico giungono a Ming, piccolo villaggio roccaforte del cattolicesimo, ed avvertono del pericolo anche padre Giorgio. Roberto è fuori dal villaggio: si è recato a radunare alcuni operai. 4. La strage. Un numeroso gruppo di boxer, composto da cinesi feroci ma malvestiti e male armati, comandato da Ping-Ciao, che vuole catturare vivo padre Giorgio per torturarlo, fa irruzione nel villaggio, uccide molti abitanti e mette a fuoco le case. Padre Giorgio, Enrico, Sheng e pochi cinesi riescono a resistere barricati finché odono il ritorno di Roberto. 5. Il mandarino prigioniero. Roberto torna con alcuni operai italiani e un gruppo di cinesi: sono ben armati e riescono a mettere in fuga i boxer. Catturano casualmente Ping-Ciao, che prima di essere riconosciuto finge di essere a sua volta vittima dei boxer. Padre Giorgio, però, in nome degli insegnamenti del cristianesimo, decide di perdonarlo e lasciarlo libero. 6. L'agguato. Gli scampati alla strage fuggono dal villaggio per raggiungere il Canale Imperiale, sul quale intendono fuggire a bordo di alcune giunche. I boxer tendono loro un agguato, ma Roberto, forte della sua esperienza di bersagliere, organizza brillantemente la resistenza e giungono infine ad un fiume. 7. Il traditore. Prima che riescano a salire sulle barche sono ancora assaliti dai boxer, che uccidono tutti i cinesi del gruppo. Con gli occidentali resta il solo Sheng, a bordo di una sola barca. Fanno una sosta presso una casa abbandonata per procurarsi cibo (qui liberano un pazzo tenuto in una gabbia secondo l'uso cinese), poi si fermano per la notte sull'isolotto di un pescatore, che dapprima è diffidente, poi offre loro ospitalità. 8. Il fiume di fuoco. Ma il pescatore li tradisce: di notte, avverte i boxer, che, guidati ancora da Ping-Ciao, cercano di catturare i fuggitivi appiccando il fuoco alla vegetazione alle rive del fiume. Roberto Muscardo si avvede in tempo del pericolo, e riprendono la fuga riuscendo finalmente a raggiungere la giunca con la quale sperano di continuare la fuga con più tranquillità. 9. Sul Canale Imperiale. Con la giunca di Men-li, vecchio cinese convertito, cominciano a navigare verso Tientsin, dove sperano di trovare le truppe occidentali venute a combattere i boxer che stringono d'assedio a Pechino, senza che l'imperatrice riesca a contrastarli, le legazioni straniere. Lungo il Canale Imperiale incontrano barche messe a guardia da Ping-Ciao; Men-li finge di essere anch'egli al servizio del mandarino e inganna le guardie, ma poco dopo sentono approssimarsi altre barche dei boxer e non hanno altra scelta che affondare la giunca e rifugiarsi in una palude vicina. 10. La laguna della morte. Attraversano una putrida palude, detta "della morte" per le cattive esalazioni delle acque, e trovano riparo in un tempio buddistaabbandonato. Poco dopo sentono in lontananza i latrati del cane di Men-li, che il vecchio aveva abbandonato sulla giunca per non avere intralci nella fuga, e temono che li abbia seguiti aiutando i boxer a trovarli. 11. Il cane del pescatore. E infatti è proprio così: i boxer, sempre comandati da Ping-Ciao e da Sum, che odia gli europei perché uno di essi ha ucciso suo fratello, si sono fatti guidare dal cane, che poi hanno ucciso, e si apprestano ad assaltare il tempio. 12. La vittoria dei banditi. I boxer irrompono nel tempio e, nonostante la strenua difesa degli assediati, hanno la meglio: tutti rimangono uccisi, tranne Sheng, Enrico, Roberto e padre Giorgio, che Ping-Ciao fa catturare vivi per poterli torturare. 13. Il campo di Palikao. I prigionieri vengono condotti a Palikao, nel settentrione, ove si trova un grande campo di boxer. Sono chiusi in gabbie, tranne Roberto, che viene imprigionato in un pesante asse di legno detto kangue che gli stringe testa e polsi. Durante il cammino possono vedere Pechino in fiamme, in preda alla rivolta dei boxer. A Palikao, vengono condotti nel cosiddetto "campo della giustizia", in cui i cristiani vengono sottoposti ad orribili torture. 14. Il supplizio di pettini. Padre Giorgio è condannato al "supplizio di pettini" (che consiste nel far ondeggiare con una fune il condannato tra due file di denti aguzzi), ma prima che il supplizio cominci Ping-Ciao lo ferma. Egli vuole sapere dove si trova il figlio Wang, che non vede da quando si è convertito: gli dicono che è a Pechino (in realtà da due anni padre Giorgio non ha sue notizie), e Ping-Ciao decide che condurrà padre Giorgio a Pechino per cercare Wang. Gli altri resteranno al campo, dove, però, operano segretamente delle società, (la Croce gialla e la Croce di Pei-ho), che si occupano di mettere in fuga i cristiani prigionieri o di attenuare le loro sofferenze. 15. La fuga. Padre Giorgio parte con Ping-Ciao per Pechino. Gli altri riescono a liberarsi grazie al capo della Croce gialla che dà loro coltelli e intontisce le guardie con l'oppio. Poi vengono liberati anche dodici cinesi cristiani condannati a morire di fame. Ottenuti cavalli e abiti, si dirigono verso Pechino: fingono di essere boxer che hanno catturato dei cristiani, e riescono ad entrare in città, sconvolta dalla rivolta. 16. Gli orrori di Pechino. A Pechino prendono possesso di una ricca casa abbandonata, poi il giorno successivo si mettono in contatto con il gruppo locale dellaCroce gialla, il cui capo propone di far rientrare Wang dalla Mongolia, dove sa che è rifugiato, e di intraprendere qualche iniziativa nei quattro o cinque giorni che saranno necessari per il suo arrivo. Roberto ed Enrico hanno modo di vedere come Pechino, e in particolare le legazioni straniere, sono messe in pericolo dalla rivolta. 17. La caccia al mandarino. Approfittando del fatto che Ping-Ciao e Sum, in quanto contemporaneamente rappresentanti imperiali e alleati dei boxer, girano per la città, si decide di tendere loro un agguato nella casa di Ping-Ciao nella zona chiamata "mongola" di Pechino, destinata a stranieri e cinesi normali (mentre padre Giorgio è prigioniero nell'inespugnabile zona imperiale, detta città "tartara"): Sum viene catturato, ma Ping-Ciao riesce a fuggire. 18. La confessione di Sum. Sum, minacciato di morte, rivela che padre Giorgio è prigioniero in un sotterraneo della casa di Ping-Ciao, e che il giorno dopo le porte della città tartara saranno aperte, perché l'imperatrice è stata destituita dall'usurpatore Tuan, che riceverà i capi dei rivoltosi boxer per accordarsi con loro. Il capo della Croce gialla costringe Sum a firmare un lasciapassare, col quale Roberto, Enrico e quelli della setta entreranno nella città tartara per cercare di liberare padre Giorgio. 19. La prigione nera. Roberto, Enrico (sotto vesti cinesi) e gli affiliati della Croce gialla entrano nella città tartara e trovano la casa di Ping-Ciao, vi sono solo servi perché il padrone è impegnato nelle riunioni con i capi boxer. Fanno irruzione e costringono i servi a rivelare dove è nascosto padre Giorgio: egli si trova in un "carcere nero", un pozzo mezzo pieno di immondizie dove i condannati vengono calati e quasi lasciati morire di fame. Riescono a tirare fuori padre Giorgio ma è troppo tardi: appena estratto, il missionario, provato dalla fame e dalla prigionia, muore. In quel momento si ode giungere la guardia imperiale. 20. Rinchiusi nel sotterraneo. Ping-Ciao, avvertito della cattura di Sum, è accorso alla sua casa per accertarsi delle sorti del missionario: lo trova morto tra le braccia del fratello. Roberto, Enrico e gli affiliati della Croce gialla rimangono intrappolati nel sotterraneo dove si trovava il pozzo prigione di padre Giorgio: Ping-Ciao, che ormai dispera di riuscire a sapere dove si trova il figlio Wang, decide di eliminarli facendoli annegare. 21. La vendetta del gigante. Gli imprigionati tentano una disperata sortita, ma sono catturati. Il capo della Croce gialla, un uomo di statura gigantesca, riesce a nascondersi, esce all'improvviso, ferisce mortalmente Ping-Ciao e fugge. Gli altri stanno per essere fucilati, ma in quel momento giunge Wang: Ping-Ciao gli chiede perdono per avere ucciso padre Giorgio, ordina che Roberto, Enrico e gli altri non vengano fucilati, poi muore. Epilogo. Wang riesce a portare in salvo Roberto ed Enrico, evitando che finiscano vittime della rivolta che ancora impazza, così i due, con Sheng che li ha sempre seguiti fedelmente, possono imbarcarsi su una delle navi italiane giunte con le truppe occidentali per cercare di soffocare la rivolta dei boxer. (Fonte Wikipedia)

La Commedia Popolare Latina E La Commedia Dell Arte

La commedia popolare latina e la commedia dell arte PDF

Get This Book

Author: Vincenzo De Amicis
Publisher:
ISBN:
Size: 17.12 MB
Format: PDF, Docs
Category : Commedia dell'arte
Languages : it
Pages : 86
View: 4958



Back to Top